Acquisto di autobus di nuova generazione

La Regione Puglia sta avviando un’autentica rivoluzione nel concepire la mobilità, indirizzandola a pratiche di sicurezza e sostenibilità. Gli interventi avviati puntano a invogliare i cittadini ad abbandonare il mezzo privato in favore di quello pubblico, più ecologico ed economico all’interno delle città. Per contribuire concretamente alla rivoluzione “verde” che il trasporto regionale vuole avviare garantendo efficienza, resa ed alti standard di servizio all’utenza, la Regione ha: effettuato l’acquisto di 526 nuovi bus destinati alla flotta extraurbana per rigenerare la flotta dei bus adibiti ai servizi extraurbani, facendo scomparire i mezzi con emissione da Euro 0 a Euro 2 e buona parte degli Euro 3; provveduto oltre all’abbattimento dell’anzianità degli autobus circolanti, portandola da 12 anni a meno di 7 anni; avviato la dismissione degli autobus Euro 0-1-2. Gli importanti interventi sono stati avviati grazie al finanziamento di 68 milioni di euro stanziato nel 2018 per l’avviso “Smart Go City”, bando per il finanziamento del rinnovo del parco automobilistico a favore dei comuni dotati di servizi minimi di trasporto pubblico locale, che si aggiunge ai 56 milioni di euro già stanziati nel 2017 per l’acquisto di 378 nuovi bus ecologici. Nel 2020, la Regione Puglia ha stanziato ulteriori 14,4 milioni di euro per incentivare i Comuni che non hanno partecipato al bando a presentare istanza di rinnovo del parco autobus urbano. I finanziamenti sono destinati anche ai Comuni che finanziano in proprio i servizi di trasporto pubblico locale e che già si erano impegnati nell’acquisto di nuovi mezzi.