Gestione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Il PSR – Programma di Sviluppo Rurale è il più importante strumento di finanziamento pubblico per lo sviluppo dell’agricoltura e delle aree rurali dell’intera regione. Questo Programma comprende 17 misure che riguardano investimenti materiali e immateriali per il miglioramento strutturale delle aziende agricole, per l’incremento del reddito degli addetti al settore e per la diversificazione; il miglioramento del valore aggiunto dei prodotti agricoli mediante investimenti di ammodernamento delle aziende agroindustriali  ; azioni formative ed informative per il miglioramento delle competenze degli addetti al settore agricolo e forestale; la cooperazione tra gli attori dell’innovazione e della conoscenza in agricoltura del mondo produttivo e del sistema della ricerca; la diffusione dell’agricoltura biologica; il miglioramento delle azioni volte alla tutela ambientale e la nascita e lo sviluppo dei GAL (Gruppi di Azione Locale) per la gestione dei fondi finalizzati al miglioramento della qualità della vita nelle aree rurali. Al 30 giugno 2020 sono stati emanati bandi che hanno messo a disposizione del settore agricolo e forestale pugliese, comprese le somme destinate ai pagamenti per progetti in transizione dal precedente periodo di programmazione, oltre 1,56 miliardi di euro (96,5% del totale). Gli impegni vincolanti (concessioni dell’aiuto pubblico) assunti nei confronti dei beneficiari ammontano a circa 1,07 miliardi di euro, mentre le risorse erogate (domande di pagamento saldate) sono pari a circa 532 milioni di euro.  Nel dettaglio, al 30 giugno 2020, sono state sovvenzionate 83 azioni di cooperazione, sono state realizzate 123 azioni di formazione. 1598 beneficiari hanno goduto di investimenti strutturali e per la diversificazione; 5 beneficiari sono stati sostenuti nell’avvio di nuova attività; 3264 beneficiari hanno partecipato a regimi di qualità, mercati locali e filiere corte. E ancora: 191 aziende attuano progetti di trasformazione e commercializzazione; 971 sono i beneficiari di investimenti finalizzati al ripristino del potenziale produttivo per eventi calamitosi. 10063 ettari di aree forestali sono state tutelate e valorizzate, mentre 97985 ettari di terra hanno ricevuto sostegno per l’adozione di misure agro-climatico-ambientali; 165235 ettari di terra sono stati coinvolti per interventi sull’agricoltura biologica e, infine, sono stati realizzati 40 interventi per favorire l’irrigazione efficiente e l’energia rinnovabile. Il PSR eroga fondi comunitari provenienti dal FEASR – Fondo Europeo agricolo per lo Sviluppo Rurale, in aggiunta alle somme inerenti la quota a carico dello Stato e della Regione Puglia quale cofinanziamento nazionale del Programma. La dotazione finanziaria complessiva ammonta a 1.616.730,57 di euro di fondi pubblici che, unitamente alle risorse messe in campo dai soggetti privati per le misure a investimento, realizzano un volume di investimenti superiore a 2,1 miliardi di euro.