OSSERVATORIO SULLE CONDIZIONI ABITATIVE REGIONALI

Gli interventi sull’edilizia pubblica hanno permesso di realizzare nuovi 730 alloggi pubblici, 5000 immobili recuperati o ristrutturati e la programmazione di 400 alloggi da costruire con uno stanziamento di 62 milioni nel 2019. La finalità è incrementare il patrimonio di edilizia pubblica sovvenzionata per rispondere al fabbisogno abitativo delle fasce sociali più deboli, recuperare il delle ARCA pugliesi e dei Comuni, risalente in larga parte agli anni ’70 e garantire  l’accessibilità ad ogni tipologia di utente. Nel 2020 sono stati stanziati 80 milioni per le politiche abitative, di cui circa 40 per la costruzione di 400 nuovi alloggi, 18 per gli oneri di urbanizzazione e circa 20 milioni per l’edilizia sociale. Il progetto PUSH – Puglia Social Housing punta a realizzare un sistema integrato, basato su tecnologie del web e comunicazione digitale, che fornisce informazioni sulla condizione abitativa e sui suoi fabbisogni in Puglia. Con questo progetto, la Regione Puglia è riuscita a semplificare e a migliorare i procedimenti amministrativi di Edilizia Residenziale Pubblica e Sociale, creando delle banche dati condivise sul patrimonio immobiliare di ERP – Edilizia Residenziale Pubblica e sui finanziamenti per interventi edilizi.