Semplificazione e accelerazione Zone Economiche Speciali (ZES) Ionica e Adriatica

La sfida che il Programma del Governo pone per la valorizzazione e il potenziamento delle infrastrutture pugliesi trova una contributo molto interessante nei Piani delle due ZES – Special Economic Zone Misura per l’insediamento, la realizzazione e lo svolgimento delle attività economiche.  Il programma da attivare è da realizzarsi tramite: riduzione di un terzo dei termini per la celere definizione dei procedimenti amministrativi citati (art.5 co.1 D.L.91/2017 e successive modifiche e integrazioni); riduzione della metà dei termini per i provvedimenti adottati con l’art.14 bis della L.241/1990); raccordo tra gli sportelli unici e il SUA (L.84/1994), responsabile unico del procedimento per insediamento, realizzazione e svolgimento dell’attività economica in area Zes; favorire l’attivazione dei SUA nelle due autorità di Sistema portuale (in formato digitale e in almeno una lingua diversa dall’italiano), organizzato su moduli e formulari standard per la presentazione delle istanze di insediamento o ampliamento in area Zes.