VOLARE IN PUGLIA

Aeroporti di Puglia è una Rete aeroportuale – l’unica in Italia – che comprende gli Aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Grottaglie.  Aeroporti di Puglia sta giocando un ruolo strategico nel miglioramento dell’accessibilità e della connettività della Puglia con i mercati italiani e internazionali di riferimento, nell’attrazione di investimenti esterni in Puglia, e nel supporto all’internazionalizzazione delle imprese. Sono state avviate importanti strategie per diversificare l’offerta di trasporto aereo, migliorare l’accessibilità degli aeroporti e del territorio regionale e per valorizzare le infrastrutture.  Lo scalo di Grottaglie sta sviluppando la vocazione per l’industria aeronautica, configurandosi come l’unico aeroporto nazionale autorizzato da ENAC per le sperimentazioni degli Aeromobili a Pilotaggio Remoto e l’unico aeroporto nazionale designato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti come Spazioporto per i voli suborbitali. Il 24 giugno 2020 Aeroporti di puglia e Delta aerotaxi hanno firmato un accordo per l’istituzione di una base operativa per l’aviazione generale sull’aeroporto di Taranto-Grottaglie che prevederà l’erogazione dei servizi di assistenza a terra nell’aeroporto “M. Arlotta”.  Grazie all’accordo, l’aeroporto jonico potrà così offrire servizi di eccellente qualità ad un segmento di domanda ad alto valore aggiunto con significative ricadute economico-sociali sul territorio. Lo scalo di Foggia è stato designato come infrastruttura base logistica per la Protezione Civile e riconosciuto come Servizio di Interesse Economico Generale, per la prima volta in Europa. Il risultato delle misure attivate ha condotto a notevoli risultati dal 2015 a oggi. Nel 2017 negli aeroporti di Bari e Brindisi sono transitati circa 7 milioni di passeggeri, il + 5,3% rispetto all’anno precedente, che hanno volato sulle numerose destinazioni nazionali ed internazionali: merito dell’impegno di tutti i soggetti coinvolti nello sviluppo della rete aeroportuale. La crescita e la stabilizzazione dei collegamenti, garantiti dai principali vettori low cost e da prestigiose compagnie tradizionali, oggi connettono la Puglia con tutte le più importanti destinazioni nazionali. La Puglia, grazie al miglioramento dei collegamenti, ha registrato negli ultimi 3 anni un incremento degli arrivi pari al +43% e solo nel 2019 un incremento del 28% dell’internazionalizzazione degli arrivi.  Nella propria politica d’azione, Aeroporti di Puglia promuove la sostenibilità ambientale. Per mitigare e assorbire gli inquinanti ai lati dell’aerostazione di Bari è stata inserita una collina arborea con 3500 ulivi espiantati durante la realizzazione della piattaforma logistica dell’aeroporto di Grottaglie (i restanti ulivi hanno trovato nuova idonea collocazione negli spazi a verde degli altri aeroporti pugliesi e presso scuole, parchi, centri per anziani di tutta la regione, dalle Tremiti al Capo di Leuca). Per monitorare l’inquinamento acustico delle zone limitrofe ai quattro aeroporti pugliesi è stato installato “Sistema Rumore AdP”, per gestire lo spreco energetico sono stati installati impianti fotovoltaici e sistemi di efficientamento climatico integrato alla vegetazione interna. Infine, la società ha realizzato un Asilo Nido Aziendale destinato alla Prima Infanzia, aperto sia alle famiglie degli addetti che operano all’interno dell’Aeroporto di Bari, sia alle famiglie dei quartieri limitrofi.